Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter, per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

Parkinson e demenze, un nuovo studio sottolinea il ruolo della risposta infiammatoria

È stato pubblicato sulla rivista scientifica Brain e, grazie ad un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Neuroscienze e del Dipartimento di Biochimica dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche...  CONTINUA

Anziani più propensi a subire truffe a rischio demenza

Se gli anziani abbassano la guardia nei confronti delle truffe potrebbero essere a rischio Alzheimer, una malattia che prima di manifestarsi apertamente ha proprio nei piccoli cambiamenti nella...  CONTINUA

Demenze: è possibile fare prevenzione?

Un anziano su 4 di età superiore agli 80 anni è affetto dalla malattia di Alzheimer, la più comune forma di demenza senile. Alla base di questa malattia vi è l’accumulo progressivo nel cervello di...  CONTINUA

Le parole che contano

Le parole possono avere un impatto significativo su come le persone vengono viste e trattate: lo sostiene la Federazione Alzheimer Italia che il mese scorso ha pubblicato online una guida del...  CONTINUA

Il latte umano in vendita anche per gli adulti: «Ha benefici indiscutibili»

Il latte umano potrebbe essere presto in vendita non solo peri neonati, ma anche per gli adulti. La notizia è stata diffusa dall’Indipendent. Numerose case farmaceutiche stanno investendo sulla...  CONTINUA

Alcol: il danno cerebrale prosegue anche quando si smette di bere

Le bevande alcoliche non sono «amiche» del cervello. Si sa da tempo, infatti, che anche il consumo moderato e regolare di alcolici è in grado di recare un danno strutturale e funzionale al...  CONTINUA

Due porzioni di funghi ogni settimana possono diminuire il rischio di demenza

Da uno studio della National University di Singapore emerge che mangiare 300 grammi o più di funghi cotti riduce il rischio di compromissione cognitiva lieve (MCI); una condizione che si trova tra...  CONTINUA

Tenere bassa la pressione, fattore protettivo contro le demenze

Tenere la pressione sistolica sotto i 120 millimetri di mercurio (mmHg) potrebbe abbassare il rischio di deterioramento cognitivo lieve (Mci). Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Journal...  CONTINUA

Nanocure spazzine per "Alzheimer & Co"

Disegnare, realizzare, testare e brevettare nanomolecole da trasformare in farmaci 'spazzini' contro le amiloidosi, una grande famiglia di circa 30 malattie causate da un deposito anomalo e tossico...  CONTINUA

Realtà virtuale e app possono aiutare chi soffre di demenza

Come possono realtà virtuale, home assistant, esoscheletri e dispositivi gestiti dall'Intelligenza artificiale essere d'ausilio nella gestione di malattie degenerative come l'Alzheimer? È possibile...  CONTINUA


12345678910 Ultima