Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter, per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

Declino cognitivo: un alto livello di istruzione non lo rallenta

Un’istruzione superiore può costruire una base più solida per la funzione cerebrale complessiva, ma partire da questo livello più alto di funzione non influenza la decelerazione della cognizione...  CONTINUA

Il cervello delle donne è di tre anni più giovane di quello degli uomini

Iil cervello delle donne invecchia più lentamente e dimostra tre anni in meno rispetto all’età anagrafica. Nelle sfide sulla memoria o sulla capacità di ragionamento dai 60 anni in su sono le donne...  CONTINUA

Gli orti urbani salveranno il mondo

Per uno studio di “The Nature Conservancy”, svolto in quasi 300 città di tutto il mondo, un albero può ridurre il particolato nell’aria che lo circonda in una percentuale che va dal 7% al 24%....  CONTINUA

Capacità mentale a 20 anni predice rischio demenza over 60

La capacità intellettiva a 20 anni è predittiva del rischio di deficit cognitivi in età anziana: maggiori sono le abilità mentali (memoria, ragionamento, fluidità nel linguaggio ecc.) di un...  CONTINUA

Demenza, ridurre lo stress può aiutare a prevenirla

L’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) definisce lo stress come uno dei ‘mali del secolo’. Può essere causato da vari fattori, tra cui una vita lavorativa ricca di impegni e delle relazioni...  CONTINUA

Diabete associato a ridotta fluidità verbale in età avanzata

Nelle persone anziane il diabete di tipo 2 è associato a un declino della fluidità e della memoria verbale, anche se l'effetto della malattia sull'atrofia cerebrale potrebbe iniziare già nella...  CONTINUA

Europa: nel 2016 una persona su sei ha sofferto di un problema di salute mentale

Secondo le stime dell’Institute for Health Metrics and Evaluation, un centro di ricerca indipendente dell’Università di Washington sulla salute globale, un europeo su sei ha sofferto di un problema...  CONTINUA

Stretto e pericoloso legame fra carenza di udito e declino cognitivo

Non sentire bene costituisce un rischio per la salute cognitiva dell’individuo che, secondo numerosi studi, non curando il problema all’udito compromette anche le proprie capacità mentali, fino a...  CONTINUA

Negli anziani anche i lavori in casa proteggono il cervello

Da uno studio della Rush University emerge che l'attività fisica quotidiana, anche nei lavori di casa, protegge dal decadimento cognitivo. Lo studio è stato condotto su 454 anziani ( 191 con...  CONTINUA


12345678910 Ultima