Le anziane di Bibbiano cuciono i vestiti per i bambini africani

Rosanna Cagnoli, animatrice del centro diurno comunale di Bibbiano, provincia di Reggio Emilia ha avuto l’idea di coinvolgere le signore che lo frequentano ne “Il cucito che cambia”, progetto di solidarietà che ha come obiettivo quello di confezionare abiti per i bambini africani. Il progetto rientra in un’iniziativa più grande, promossa dall’associazione livornese Little dresses for Africa Italia, impegnata a fornire un abito nuovo ai bambini in età prescolare e dare loro una motivazione maggiore a proseguire gli studi...  CONTINUA

Ictus: l'importanza di agire velocemente

L'ictus risulta essere uno dei maggiori problemi di salute sia per quanto riguarda l'invalidità conseguente che come causa di morte. E' dimostrato che cure appropriate e tempestive non solo riducono l'incidenza della mortalità, ma anche delle disabilità che si accompagnano all'evento. Tutti dovrebbero essere in grado di agire allorché sopravviene l'ictus e i minuti sono fondamentali per contenerne le conseguenze.  I sintomi che devono indurre a chiamare il 118 per un intervento d'urgenza sono:- debolezza muscolare o paralisi riguardante...  CONTINUA

Arezzo: campagna di sensibilizzazione sul vaccino antinfluenzale

Ad Arezzo, con lo slogan Vacci. Vacci a vaccinarti la Federazione Anziani e Pensionati delle Acli ha lanciato la campagna di sensibilizzazione volta ad informare sull'importanza della vaccinazione anti-influenzale. L'iniziativa, promossa dall'Alleanza Italiana per l'Invecchiamento attivo Happy Ageing, di cui la Fap-Acli, è rivolta soprattutto agli over65 che sono la parte della popolazione più a rischio per le complicanze del virus dell'influenza e, in particolare, delle polmoniti provocate dallo pneumococco. L'obiettivo è quello...  CONTINUA

A Casa Serena una giornata con gli anziani

La città di Sassari ha partecipato con entusiasmo all'Open  Day a Casa Serena con centinaia di persone che hanno fatto visita all'istituto per anziani di Via Pasubio.
Vi hanno preso parte bambini di tante scuole e studenti di istituti secondari, atleti, artisti ed esperti musicisti, ma anche le massime autorità comunali. Casa Serena è un luogo di aggregazione, incontro e socializzazione rivolto a tutti, un punto di riferimento non solo per il quartiere in cui opera, ma per tutta la città. La manifestazione di sabato scorso...  CONTINUA

Una carta d'identità per i malati di Alzheimer

Si chiama Questo sono io la carta d'identità messa a punto dalla Federazione Alzheimer che raccoglie le informazioni principali dell'ammalato, come nome, abitudini, preferenze. E' un documento pensato per ridurre il disorientamento ed aiutare chi assiste l'ammalato. Può essere compilato dall'interessato, negli stadi iniziali, oppure dal caregiver in maniera autonoma. Sulla pagina iniziale è possibile applicare una foto del malato anche con la propria famiglia. Si può rivelare utile sia nell'ambiente domestico che in istituti...  CONTINUA


 
  SELEZIONATI PER STAMPA
123456
Totale Articoli: 29