Il club dei centenari

Il Club dei centenari racconta la storia dei centenari che vivono in Ogliastra, una zona molto isolata della Sardegna, di circa 60 mila persone. In questo territorio, vivono circa 50 centenari, con una delle percentuali più alte al mondo, e moltissime persone longeve.
Molti scienziati da tante parti del mondo cercano di capire il segreto della longevità di queste persone.
  CONTINUA

Che Cos'è l'Amore

"Che cos'è l'amore" racconta la relazione sentimentale tra Danilo e Vanna, osservando e ricostruendo la loro quotidianità densa di silenzi e di parole sussurrate, di ritmi lenti e gesti delicati. Con leggerezza e ironia il film accompagna lo spettatore a riflettere sul senso della vita, sull'amore puro e l'attesa - inevitabile - della morte.
  CONTINUA

Felice chi è diverso

Attraverso le parole dei giornali e le immagini di repertorio della televisione, viene raccontata la battaglia combattuta contro l'omosessualità in Italia nella seconda metà del novecento. Finita la repressione e il silenzio totale sulla questione degli anni fascisti, il paese scopre tutto insieme la presenza e la vita degli omosessuali, in una continua condanna che quando non prendeva la forma dell'attacco diretto o dell'insulto palese, era sottilmente indagata come la più infamante delle condizioni, la più deprecabile delle...  CONTINUA

Siamo tutti vecchi

Il documentario affronta il tema della vecchiaia e incontra i profili più disparati. Vecchi a confronto con la loro vita, con quello che sono stati, che hanno avuto e con quello che avrebbero voluto essere. Ricordi, paure e aspettative che ancora si vogliono attendere, con la consapevolezza che "le gambe non sono più veloci come una volta" e che il domani è sempre bello da aspettare. Grandi come dicono alcuni, per nobilitare il senso della loro vecchiaia. Occhi e memoria del nostro Paese.
  CONTINUA

The Optimists

La regista Gunhild Westhagen Magnor ha deciso di girare il documentario quando la madre si è unita ad una squadra di pallavolo attiva nella città di Hamar, in Norvegia - in cui giocano donne tra i 66 e i 98 anni - creata 40 anni fa, che si allena ancora ogni lunedì.
“Volevo dare uno sguardo diverso e ottimista alla vecchiaia, che è ricca di esperienze, risate, amicizie e nuove sfide. Per me, queste donne sono i modelli femminili dei quali oggi abbiamo bisogno”.  CONTINUA


 
  SELEZIONATI PER STAMPA
1234
Totale Articoli: 16