Alzheimer, come sostenere la famiglia che cura? - Tavola rotonda

Di fronte al dilagare della malattia d’Alzheimer e delle altre forme di demenza, non possiamo non interrogarci su quale debba essere la visione sociale che ci guiderà nei prossimi decenni. La tavola rotonda vuole aprire un dibattito sui modelli di cura possibili per i malati e i loro cari, coinvolgendo medici, responsabili dei servizi sanitari e sociali, palliativisti e familiari. L’assenza di farmaci efficaci, in grado di guarire o anche solo di rallentare significativamente l’evoluzione della malattia, rende queste realtà ancora...  CONTINUA

Presentazione del dossier Amare ad ogni età a cura del centro Studi 50&Più

Il Centro Studi 50&Più ha realizzato un dossier dedicato ai sentimenti nella terza età che viene presentato a Venezia nel corso di GoldAge. Nel corso degli ultimi decenni, l’ingresso nella cosiddetta “vecchiaia” si è spostato in là negli anni e sono sempre più numerose le persone che riescono a vivere questa fase della vita in salute o conservando una buona autonomia anche nella malattia. Vi è tuttavia un aspetto di questa emancipazione degli anziani che viene ancora spesso sottaciuto, e cioè che se la vita continua nelle...  CONTINUA

GoldAge - Incontri di generazioni. La sera conosce cose che il mattino nemmeno immagina

La XIII edizione di GoldAge, il forum dedicato agli over 50 promosso dall’Associazione 50&Più sarà incentrata sul tema del futuro, una sorta di viaggio attraverso i prossimi decenni che coinvolgerà illustri relatori e i soci di 50&Più provenienti da tutta Italia. Tra i numerosi ospiti presenti anche l'astronauta Umberto Guidoni e il regista Pupi Avati. Nei quattro giorni della manifestazione incontri, testimonianze, workshop ed esposizioni approfondiranno molti degli aspetti legati all'età matura. Inoltre, nel corso...  CONTINUA

Valutazioni su funzioni cognitive di volontari tra i 60 e i 75 anni

50&più Padova ha intrapreso una collaborazione con il Dipartimento di Neuroscienze dell’Università degli Studi di Padova. L’obiettivo è la valutazione degli effetti della stimolazione cerebrale non invasiva su funzioni cognitive quali l’attenzione e la memoria, spesso oggetto di deficit in molte patologie neurodegenerative. A tale scopo verranno effettuati dei test su volontari di età compresa tra i 60 e i 75 anni. La ricerca è stata approvata dal comitato etico della Scuola di Psicologia dell’Università di Padova. Si terrà...  CONTINUA


 
  SELEZIONATI PER STAMPA
12345678910 Ultima
Totale Articoli: 86