Regione, via libera alla relazione sulla clausola valutativa per l’invecchiamento attivo

www.umbriadomani.it, 15-06-2017

La terza commissione dell’Assemblea legislativa ha approvato a maggioranza la relazione sulla clausola valutativa riguardante la valorizzazione dell’invecchiamento attivo (legge “14/2012″ confluita nel Testo Unico in materia di sanità e servizi sociali). I progetti messi in campo dal 2012 al 2016 hanno prodotto da un lato la consapevolezza nella fascia di popolazione over 65, pari a un quarto della popolazione umbra, di essere ancora una risorsa per la società, e hanno anche portato a un innalzamento della qualità della vita attraverso la socializzazione e l’impegno nel volontariato e in ambito produttivo. Sono state programmate azioni e realizzati interventi e servizi finalizzati a riconoscere il ruolo delle persone anziane nella comunità e a promuoverne la partecipazione alla vita sociale attraverso la formazione, sia valorizzando le esperienze personali che con le attività delle Università popolari della terza età, la prevenzione, attraverso azioni tese al mantenimento del benessere, l’impegno civile nel volontariato. La Regione Umbra ha investito risorse pari a 650 mila euro, di cui 425 mila destinati a finanziare avvisi pubblici che hanno avuto come beneficiari associazioni, Università della terza età, centri sociali per anziani, cooperative sociali e enti locali.

(Fonte: tratto dall'articolo)
Approfondimenti on line
TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE SELEZIONATI PER STAMPA
Autore (Cognome Nome)
Casa Editrice, città
Collana
Anno Pubblicazione
Pagine
LinguaItaliano
OriginaleNo
Area TematicaAnzianità attiva
Data dell'articolo2017-06-15
Numero
Fontewww.umbriadomani.it
Approfondimenti Onlinewww.umbriadomani.it/politica-umbria/regione-via-libera-alla-relazione-sulla-clausola-valutativa-per-linvecchiamento-attivo-150457/
Subtitolo in stampawww.umbriadomani.it, 15-06-2017
Fonte da stampare(Fonte: tratto dall'articolo)
Volume
Approfondimenti
Approfondimenti on line