Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter, per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

Schiavo Ferdinando, Prestia Annapaola, Fabris Silvia, Soranzio Liala

La presa in carico delle persone con disturbi cognitivi: il ruolo delle professionalità giuridiche

Welfare Oggi, 1/2023, 2023, pp.19-25

Il legislatore risponde al bisogno di tutelare il malato affetto da demenza con tre istituti: la tutela, la curatela e l’amministrazione di sostegno. I primi due istituti sono previsti e disciplinati dal codice civile; il terzo è stato introdotto dalla l. 6/2004, che ha attuato una rivoluzione, affiancando ai più rigidi istituti tradizionali uno strumento più flessibile e quindi maggiormente adattabile alla specificità delle singole situazioni.


 Lo scopo è quello di tutelare le persone “che, per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica, si trova(no) nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi”, nonché in tutti i casi in cui il soggetto sia privo di autonomia nell’espletamento delle funzioni della vita quotidiana, con la minore limitazione possibile della capacità di agire. Il Giudice Tutelare a cui viene rivolta la domanda giudiziale decide quale soggetto nominare come amministratore di sostegno in base all’art. 408 del c.c.


Molto delicata è la scelta dell’amministratore di sostegno oltre ad occuparsi della cura del patrimonio, volta alla conservazione delle risorse finanziarie dello stesso e al soddisfacimento delle necessità ordinarie e straordinarie del medesimo, può essere designato anche alla cura della persona, intesa sia come cura della salute sia come gestione degli aspetti relazionali e sociali. Spesso, infatti, il terzo nominato è un soggetto “asettico” nella gestione degli aspetti emotivo-relazionali, sia del beneficiario della misura stessa, che dei familiari che lo circondano, circostanza quest’ultima che determina enormi difficoltà nella gestione dei rapporti tra le parti.

(Sintesi redatta da: Anna Costalunga)

TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE     AGGIUNGI AI PREFERITI     I MIEI PREFERITI
Autore (Cognome Nome)Schiavo Ferdinando, Prestia Annapaola, Fabris Silvia, Soranzio Liala
Casa Editrice, città
Collana
Anno Pubblicazione2023
Pagine19-25
LinguaItaliano
OriginaleSi
Data dell'articolo19000101
Numero1/2023
Fonte
Approfondimenti Online
FonteWelfare Oggi
Subtitolo in stampaWelfare Oggi, 1/2023, 2023, pp.19-25
Fonte da stampare(Sintesi redatta da: Anna Costalunga)
Volume
Approfondimenti
Schiavo Ferdinando, Prestia Annapaola, Fabris Silvia, Soranzio Liala
Attori
Parole chiave: Demenza senile Tutela legale