(function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'stats.g.doubleclick.net/dc.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })();
Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter, per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

Un abrazo contra la soledad gana el World Press Photo - Un abbraccio contro la solitudine vince il World Press Photo

El País, 16-04-2021

Un abrazo contra la soledad gana el World Press Photo - Un abbraccio contro la solitudine vince il World Press Photo

Mads Nissen è l'autore della foto dell'anno. Il danese ha vinto il concorso World Press Photo 2021 con un'immagine che riflette la solitudine degli anziani, esacerbata durante la pandemia. La foto si intitola The First Embrace (Il primo abbraccio), che in questo caso unisce Rosa Luzia Lunardi, 85 anni, con l'infermiera Adriana Silva da Costa Souza. Scattata il 5 agosto 2020 presso la casa di cura Viva Bem di San Paolo (Brasile), cattura la prima carezza che l'anziana donna ha ricevuto dopo cinque mesi. Agli operatori, infatti, era  stato ordinato di ridurre il contatto fisico con gli anziani e così il centro ha adottato il sistema della “tenda avvolgente”, realizzata in plastica e munita di maniche per abbracciare l'anziano.

A caldo Nissen ha dichiarato che l'immagine è una storia di speranza e amore per aiutare a superare i momenti più difficili. "Quando ho saputo della crisi in atto in Brasile e della scarsa leadership del governo, che ha ignorato il virus, ho sentito il bisogno di fare qualcosa", ha affermato. Per Kevin WY Lee, fotografo membro della giuria, questa è un'immagine iconica del covid-19 perché “riassume in tutto il mondo un momento straordinario della nostra vita: qui è possibile leggere vulnerabilità, persone care, perdita e separazione, ma anche sopravvivenza. Tutto questo in un'unica immagine. "Se la guardi bene, ha dichiarato, vedrai le ali. Il simbolo del volo e della speranza".

(Sintesi redatta da: Anna Costalunga)

TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE     AGGIUNGI AI PREFERITI     I MIEI PREFERITI
Autore (Cognome Nome)
Casa Editrice, città
Collana
Anno Pubblicazione2021
Pagine
LinguaSpagnolo
OriginaleSi
Data dell'articolo2021-04-16
Numero
Fonte
Approfondimenti Online
FonteEl País
Subtitolo in stampaEl País, 16-04-2021
Fonte da stampare(Sintesi redatta da: Anna Costalunga)
Volume
Approfondimenti
Attori
Parole chiave: Residenza Sanitaria Assistenziale Solitudine