Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter,
per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

Ictus cerebrale, da Sassari nuove speranze di prevenzione e cura

www.unionesarda.it, 13-04-2018

Una nuova ed efficace tecnica nella prevenzione dell'ictus cerebrale. La buona notizia arriva da Sassari, e in particolare dall'Azienda Ospedaliera Universitaria e dall'Unità di Chirurgia vascolare guidata dal professor Eugenio Martelli. Il metodo, detto "per eversione", rappresenta l'avanguardia assoluta sia a livello nazionale che europeo. "L'ictus ischemico, ossia l'infarto di una porzione del cervello, - spiega il professor Martelli - è una condizione devastante che affligge soprattutto la terza età. È la prima causa di invalidità permanente, poiché può ad esempio comportare la paresi di un braccio e/o di una gamba, la perdita della parola o della capacità di comprensione del linguaggio degli altri, e rappresenta la terza causa di morte al mondo". "La metà circa delle cause di ictus ischemico – aggiunge Martelli - è causato da importanti placche aterosclerotiche che, crescendo lentamente ma progressivamente dentro le arterie carotidi del collo che portano il sangue al cervello, potrebbero ridurne l'apporto di sangue necessario e quindi causarne improvvisamente la sofferenza ischemica".

(Fonte: tratto dall'articolo)

Approfondimenti on line
TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE     AGGIUNGI AI PREFERITI     I MIEI PREFERITI
Autore (Cognome Nome)
Casa Editrice, città
Collana
Anno Pubblicazione
Pagine
LinguaItaliano
OriginaleNo
Data dell'articolo2018-04-13
Numero
Fontewww.unionesarda.it
Approfondimenti Onlinewww.unionesarda.it/articolo/salute/2018/04/11/ictus_cerebrale_da_sassari_nuove_speranze_di_prevenzione_e_cura-69-717782.html
Subtitolo in stampawww.unionesarda.it, 13-04-2018
Fonte da stampare(Fonte: tratto dall'articolo)
Volume
Approfondimenti
Approfondimenti on line
Parole chiave: Ictus Malattie cardiovascolari