Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter,
per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

Ma Yunxia, Ji Jinming, Li Gang et al.

Effects of donepezil on cognitive functions and the expression level of β-amyloid in peripheral blood of patients with Alzheimer’s disease

2018, pp.4

La malattia di Alzheimer è una malattia degenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale per cui viene solitamente prescritto donepezil. Lo scopo del presente studio era di esaminare gli effetti di donepezil sulle funzioni cognitive e sui livelli di espressione di β-amiloide (Aβ) nel sangue periferico di pazienti con malattia di Alzheimer. In totale, 76 pazienti con disabilità cognitiva, che hanno visitato il Dipartimento di Neurologia dell'Ospedale Centro Città di Binzhou da giugno 2015 a settembre 2016, hanno avuto un declino della memoria per più di tre mesi consecutivi e sono stati sottoposti a screening del punteggio mini-mental state (MMSE). selezionato per lo studio. Tutti i 76 pazienti sono stati divisi in gruppi sperimentali (n = 38) e controllo (n = 38) in base a una tabella di numeri casuali. I pazienti nel gruppo di controllo sono stati trattati con farmaci convenzionali combinati con Nimotop e i pazienti nel gruppo sperimentale hanno ricevuto una terapia farmacologica convenzionale associata a donepezil e sono stati confrontati i risultati del trattamento nei due gruppi. I punteggi MMSE e MoCA dopo il trattamento nei due gruppi erano significativamente aumentati rispetto a quelli prima del trattamento e le differenze erano statisticamente significative (P <0,05). Le attività della scala della vita quotidiana (ADL) sono diminuite significativamente (P <0,05). Confrontando con il gruppo di controllo, i punteggi MMSE e MoCA nel gruppo sperimentale erano più alti (P <0,05) mentre il punteggio ADL era più basso (P <0,05) e la percentuale di reazioni avverse durante il trattamento era più bassa (P <0,05) . I livelli di Aβ nel siero dopo trattamento medico erano ovviamente diminuiti nei due gruppi e la differenza era statisticamente significativa (P <0,05). Il livello sierico di Aβ nel gruppo sperimentale dopo il trattamento era inferiore a quello nel gruppo di controllo (P <0,05). La terapia farmacologica combinata con donepezil ha un certo grado di influenza sui punteggi MMSE, ADL e MoCA di pazienti con malattia di Alzheimer, che possono ridurre il livello di Aβ nel sangue periferico e migliorare le funzioni cognitive dei pazienti, avendo così un importante significato clinico.

Scarica file allegato
Approfondimenti on line
TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE     AGGIUNGI AI PREFERITI     I MIEI PREFERITI
Autore (Cognome Nome)Ma Yunxia, Ji Jinming, Li Gang et al.
Casa Editrice, città
Collana
Anno Pubblicazione2018
Pagine4
LinguaInglese
OriginaleNo
Data dell'articolo19000101
Numero
Fonte
Approfondimenti Onlinehttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5776632/
Subtitolo in stampa2018, pp.4
Fonte da stampare
Volume
Approfondimenti
Approfondimenti on line
Scarica file allegato
Ma Yunxia, Ji Jinming, Li Gang et al.
Parole chiave: Malattia di Alzheimer