Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter,
per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

Disturbi depressivi ’consumano’ la memoria nell’anziano

www.ansa.it, 11-05-2018

I disturbi depressivi erodono la memoria e sono legati a invecchiamento cerebrale, con perdita di volume del cervello e presenza di microlesioni vascolari, almeno nella popolazione anziana. Lo indica lo studio pubblicato sulla rivista Neurology e condotto presso l'Università di Miami, coinvolgendo 1111 individui di età media 71 anni.  La depressione è molto comune in età anziana e può arrivare a colpire anche un anziano su 4, quindi l'esistenza di un legame tra disturbi depressivi e problemi di memoria potrebbe avere ricadute importanti sulle capacità mnemoniche degli individui anziani.

(Fonte: tratto dall'articolo)

Approfondimenti on line
TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE     AGGIUNGI AI PREFERITI     I MIEI PREFERITI
Autore (Cognome Nome)
Casa Editrice, città
Collana
Anno Pubblicazione
Pagine
LinguaItaliano
OriginaleNo
Data dell'articolo2018-05-11
Numero
Fontewww.ansa.it
Approfondimenti Onlinewww.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/salute_65plus/medicina/2018/05/10/disturbi-depressivi-consumano-la-memoria-nellanziano_503cfd38-1151-43e5-a563-f73cfb44f5b3.html
Subtitolo in stampawww.ansa.it, 11-05-2018
Fonte da stampare(Fonte: tratto dall'articolo)
Volume
Approfondimenti
Approfondimenti on line
Parole chiave: Depressione Disturbi della memoria Ricerca