Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter,
per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

Baratta Lidia

Chiamatelo ingorgo generazionale: ecco perché non c’è spazio per i giovani nel mercato del lavoro

www.linkiesta.it, 09-10-2018

Per l’ultimo report della Fondazione Di Vittorio (“Ingorgo generazionale” di L. Birindelli) c’è un “tappo” nel mercato del lavoro che non permette ai 20-30enni italiani di entrare. I senior, invece, continuano a crescere. Dal 2008 a oggi, il tasso di occupazione giovanile è sceso del 9,3%. Nonostante il calo demografico, però, il numero assoluto dei disoccupati under 35 è cresciuto di quasi 330.000 unità, e quello degli inattivi di quasi 160.000. Nel frattempo, gli occupati 50- 64enni, sono 2,63 milioni in più (+700.000 rispetto alla crescita demografica). I disoccupati più anziani, nello stesso periodo, sono cresciuti di poco meno di 400.000, mentre gli inattivi sono diminuiti di oltre un milione. Schiacciata, tra questi due poli, la classe intermedia tra i 35 e i 49 anni. La Fondazione Di Vittorio sostiene che l’età è diventata un elemento discriminante sul lavoro. In dieci anni lo scenario si è invertito: nel 2008 il tasso di occupazione dei giovani era più elevato di quello degli anziani (50,7% contro il 47,1%); nel 2018 i vecchi sono al 60,3% e i giovani al 41,4%. E' aumentata, inoltre, la distanza tra giovani e vecchi. Il tasso di inattività dei giovani che nel 2008 era di quasi 9 punti inferiore rispetto a quello delle classi di età mature, nel secondo trimestre 2018 è di circa 13 punti superiore (48,5% contro 35,4%).

(Sintesi redatta da: Carrino Antonella)

TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE     AGGIUNGI AI PREFERITI     I MIEI PREFERITI
Autore (Cognome Nome)Baratta Lidia
Casa Editrice, città
Collana
Anno Pubblicazione
Pagine
LinguaItaliano
OriginaleSi
Data dell'articolo2018-10-09
Numero
Fontewww.linkiesta.it
Approfondimenti Online
Subtitolo in stampawww.linkiesta.it, 09-10-2018
Fonte da stampare(Sintesi redatta da: Carrino Antonella)
Volume
Approfondimenti
Baratta Lidia
Attori
Parole chiave: Lavoro nella terza età Rapporti intergenerazionali Ricerca