Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter, per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

“Invecchiare in salute”. Le Marche presentano le linee strategiche del progetto “Advantage”

quotidianosanita.it, 28-06-2019

Nei giorni scorsi a Roma, presso l'auditorium del Ministero della Salute, è stato fatto il punto sull'iniziativa europea "Advantage" , il cui obiettivo è offrire alle persone anziane la possibilità di vivere più a lungo e in buona salute, senza perdita delle funzionalità. Le Marche sono la regione capofila delle cinque amministrazioni regionali italiane (Campania, Liguria, Piemonte ed Emilia Romagna) scelte dalla Ue come poli d’eccellenza nella prevenzione delle malattie croniche senili. Nel corso dell'incontro sono state definite le strategie che mirano a rendere operativa una politica di prevenzione della fragilità. Dieci i punti chiave:
•    Sensibilizzare e coinvolgere le parti interessate
•    Impegnarsi ad agire sulla fragilità 
•    Promuovere un invecchiamento sano e attivo 
•    Monitorare l’epidemiologia
•    Valutare con interventi appropriati
•    Migliorare il modello integrato di cura
•    Garantire una forza lavoro sostenibile e adeguatamente formata
•    Rafforzare la ricerca sulla fragilità
•    Sostenere l'attuazione delle politiche 
•    Monitorare il rapporto valore/efficacia dei costi.

(Sintesi redatta da: Mamini Marcello)

Approfondimenti on line
TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE     AGGIUNGI AI PREFERITI     I MIEI PREFERITI
Autore (Cognome Nome)
Casa Editrice, città
Collana
Anno Pubblicazione
Pagine
LinguaItaliano
OriginaleSi
Data dell'articolo2019-06-28
Numero
Fontequotidianosanita.it
Approfondimenti Onlinehttp://www.quotidianosanita.it/marche/articolo.php?articolo_id=75368
Subtitolo in stampaquotidianosanita.it, 28-06-2019
Fonte da stampare(Sintesi redatta da: Mamini Marcello)
Volume
Approfondimenti
Approfondimenti on line
Attori
Parole chiave: Politiche riferite alla popolazione anziana