(function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'stats.g.doubleclick.net/dc.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })();
Iscrizione newsletter Chiudi

Registrati alla Newsletter, per essere sempre aggiornato.

* Campo obbligatorio

Indirizzo Email

*

Nome

Cognome

Tipologia Utente:

*
*
Carta d'Identità Centro Studi 50&Più Chiudi

Barcelona inicia un plan piloto para paliar la soledad no deseada de los mayores - Barcellona avvia un piano pilota per alleviare la solitudine degli anziani

La Vanguardia, 06-07-2021

Il Consiglio provinciale di Barcellona ha avviato un programma pilota per rilevare e alleviare la solitudine nelle persone anziane. Il progetto consiste nel visitare coloro che vivono da soli in casa per valutare la loro situazione personale, emotiva e sociale e identificare i loro bisogni, capacità e interessi e quindi sviluppare proposte di supporto personalizzate con l'aiuto e la partecipazione di enti sociali e altri operatori nel loro ambiente, creando o rafforzando le reti di assistenza comunitaria.

Secondo l'ultima indagine sulle famiglie, il 42% delle persone che vivono sole in Catalogna (786.000) ha più di 65 anni e, per la maggior parte, sono donne. Ed è a questo gruppo che il piano, chiamato Nexos, si rivolge. Inizialmente verranno visitati gli over 65 che usufruiscono dei servizi sociali di base e tutti gli over 75 che vivono da soli.

L'iniziativa è già partita nei comuni di Igualada, Mataró, Viladecans e Mancomunidad de La Plana, che rientrano nel programma Città amiche degli anziani o prevedono programmi di invecchiamento attivo. Olivella e Canyelles si uniranno a settembre, per testare il programma nei comuni con popolazioni disperse e vedere quali strategie sono più utili per accompagnare le persone anziane che, a causa della vedovanza, dell’allontanamento dei figli o della morte di parenti o amici, corrono un rischio maggiore di solitudine o di trovarsi in una situazione di isolamento sociale. Secondo un sondaggio La Caixa del 2019, il 40% degli over 65 soffre di solitudine emotiva e il 29% di solitudine sociale.

(Sintesi redatta da: Anna Costalunga)

TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE     AGGIUNGI AI PREFERITI     I MIEI PREFERITI
Autore (Cognome Nome)
Casa Editrice, città
Collana
Anno Pubblicazione2021
Pagine
LinguaSpagnolo
OriginaleSi
Data dell'articolo2021-07-06
Numero
Fonte
Approfondimenti Online
FonteLa Vanguardia
Subtitolo in stampaLa Vanguardia, 06-07-2021
Fonte da stampare(Sintesi redatta da: Anna Costalunga)
Volume
Approfondimenti
Attori
Parole chiave: Buone pratiche Solitudine